Disturbo ossessivo - compulsivo - La Promessa - Centro di Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva

Disturbo ossessivo – compulsivo

Cos’è il disturbo ossessivo – compulsivo

Secondo la classificazione del DSM 5, il disturbo ossessivo compulsivo (conosciuto anche come DOC o OCD in inglese), è un disturbo caratterizzato dalla presenza di ossessioni e/o compulsioni.


Se vuoi assistenza chiamaci ai numeri:
06.39.739.106 - 06.39.739.146

Orari di segreteria:
lunedì-venerdì 09.30 alle 19.30

oppure inviaci una richiesta informazioni all'indirizzo:
segreteria@lapromessa.it.

Per effettuare la donazione su Pay Pal clicca sul pulsante sotto:

Disturbo ossessivo compulsivo – test

TEST

RISPONDI AD OGNI DOMANDA SEGNANDO CON UNA CROCETTA LA RISPOSTA “VERO” O “FALSO” CORRISPONDENTE.

Non ci sono risposte giuste o sbagliate, né domande tranello. Rispondi con rapidità senza stare a pensare troppo all’esatto significato della domanda. Il periodo di riferimento è quello relativo all’ultima settimana o, nel caso di valutazioni ripetute, alla valutazione precedente.

 

1 Evito di usare i telefoni pubblici per paura di potermi contaminare VERO o FALSO
2 Spesso ho pensieri cattivi ed ho difficoltà a liberarmene VERO o FALSO
3 Sono più preoccupato della maggior parte della gente per ciò che riguarda l’onestà VERO o FALSO
4 Sono spesso in ritardo perché mi sembra di non poter portare a termine ogni cosa in tempo VERO o FALSO
5 Non mi preoccupo eccessivamente di potermi contaminare se tocco un animale VERO o FALSO
6 Spesso devo controllare ripetutamente alcune cose (peresempio, i rubinetti del gas o dell’acqua, le porte, ecc.) VERO o FALSO
7 Ho una coscienza molto rigida VERO o FALSO
8 Quasi ogni giorno sono tormentato da pensieri spiacevoli che mi vengono in mente contro la mia volontà VERO o FALSO
9 Non mi preoccupo eccessivamente se per caso urto qualcuno VERO o FALSO
10 Generalmente ho seri dubbi anche sulle cose semplici che faccio ogni giorno VERO o FALSO
11 I miei genitori non erano particolarmente severi durante la mia infanzia VERO o FALSO
12 Tendo a rimanere indietro nel mio lavoro perché ripeto le cose più e più volte VERO o FALSO
13 Uso soltanto la giusta quantità di sapone VERO o FALSO
14 Alcuni numeri portano veramente male VERO o FALSO
15 Non controllo più e più volte le lettere prima di spedirle VERO o FALSO
16 Non impiego molto tempo a vestirmi la mattina VERO o FALSO
17 Non sono eccessivamente preoccupato per la pulizia VERO o FALSO
18 Uno dei miei problemi più importanti è che presto troppa attenzione ai dettagli VERO o FALSO
19 Posso usare senza esitazione i bagni pubblici ben tenuti VERO o FALSO
20 Il mio problema maggiore è dover controllare ripetutamente le cose VERO o FALSO
21 Non sono particolarmente preoccupato per i germi e per le malattie VERO o FALSO
22 Non tendo a controllare le cose più di una volta VERO o FALSO
23 Non sono obbligato a seguire una rigida routine quando svolgo le mie attività quotidiane VERO o FALSO
24 Non mi sento le mani sporche dopo aver toccato dei soldi VERO o FALSO
25 Generalmente non conto mentre svolgo un’attività routinaria VERO o FALSO
26 Impiego molto tempo per completare la mia pulizia personale al mattino VERO o FALSO
27 Non uso quantità eccessive di disinfettanti VERO o FALSO
28 Ogni giorno perdo molto tempo a controllare ripetutamente le cose VERO o FALSO
29 Quando vado a letto non perdo molto tempo a piegare e ad appendere i miei vestiti VERO o FALSO
30 Spesso, anche facendo le cose con molta attenzione, ho la sensazione che non tutto sia a posto VERO o FALSO

 

Interpretazione e punteggi

Assegna un punteggio +1 per ogni risposta FALSO data alle seguenti domande: 5, 9, 11, 13, 15, 16, 17, 19, 21, 22, 23, 24, 25, 29

Assegna un punteggio +1 per ogni risposta VERO data a tutte le altre domande non comprese sopra.

Se hai accumulato punti pari o superiori a 18 potresti doverne parlare con uno specialista.

BIBLIOGRAFIA

  • Hodgson RJ, Rachman S: Obsessional-compulsive complaints. Behav Res Ther, 15:389, 1977.
  • Sternberger LG, Burns GL: Maudsley Obsessional-Compulsive Inventory: Obsessions and compulsions in a non clinical sample. Behav Res Ther, 28:337, 1990.

Miglior farmaco per il disturbo ossessivo compulsivo

FARMACI

Gli antidepressivi (SSRR) sono i farmaci più utilizzati nel trattamento del disturbo ossessivo compulsivo; questi farmaci includono la clomipramina (Anafranil), la fluvoxamina (Luvox), la fluoxetina (Prozac), la Paroxetina ( Paxil), la Sertralina (Zoloft) e il Citalopram (Celexa).

Disturbo ossessivo compulsivo – cause

CAUSE

Esiste un’ampia letteratura scientifica che individua nell’investimento sulla protezione dalla colpa o in un suo elemento, un esagerato senso di responsabilità, un fattore centrale nello sviluppo del disturbo ossessivo compulsivo. Esistono ampie evidenze empiriche e cliniche che il timore di colpa e l’elevato senso di responsabilità predicono la tendenza ad avere ossessioni e compulsioni e che la manipolazione della responsabilità influenzi l’intensità e la frequenza di comportamenti ossessivi sia nei pazienti che in campioni non clinici.

Anche una forte rigidità morale, di frequente frutto di una educazione particolarmente severa, con grande attenzione alle regole e con punizioni sproporzionate e/o difficilmente prevedibili, è un elemento che generalmente si trova nella storia delle persone che soffrono del disturbo ossessivo compulsivo (DOC); si tratta di aspetti educativi che molto probabilmente favoriscono l’esagerata responsabilità e la sensibilità alla colpa.

Disturbo ossessivo compulsivo come guarire

COME GUARIRE

Salve, in linea generale le linee guida suggeriscono che il trattamento più efficace del disturbo ossessivo compulsivo è dato dalla combinazione di un trattamento farmacologico (mediante antidepressivi in prima linea) ed un trattamento psicoterapico (il più indicato è quello ad indirizzo cognitivo comportamentale).

Il cervello bloccato. Come liberarsi del disturbo ossessivo-compulsivo

CERVELLO BLOCCATO

Le linee guida internazionali indicano nella terapia farmacologica e nella terapia cognitivo-comportamentale i trattamenti dimostrati al momento più efficaci e, in particolare, nella procedura di esposizione con prevenzione della risposta (ERP) il trattamento psicoterapico d’elezione per il Disturbo Ossessivo Compulsivo. La maggior parte degli studi mostra che, in media, circa il 70% dei pazienti affetti da Disturbo Ossessivo Compulsivo trae beneficio dagli psicofarmaci o dalla terapia cognitivo-comportamentale. La terapia psicofarmacolgica del Disturbo Ossessivo Compulsivo si basa essenzialmente sugli antidepressivi SSRI, ma in alternative si possono usare
anche la venlafaxina e soprattutto la clomipramina; talvolta si aggiungono alla terapia anche altri farmaci, come per esempio gli antipsicotici atipici per la loro azione sul sistema dopaminergico implicato nel disturbo. I pazienti che rispondono agli psicofarmaci di solito mostrano una riduzione dei sintomi del Disturbo Ossessivo Compulsivo dal 40% al 60%, mentre in quelli che rispondono alla terapia cognitivo-comportamentale la riduzione dei sintomi varia tra il 60% e l’80%.

Disturbo ossessivo compulsivo cos’è

COSA E’

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo è un quadro clinico fortemente invalidante che colpisce dal 2 al 3 % delle persone nell’arco di una vita. E’ caratterizzato dalla presenza di pensieri intrusivi e ripetitivi (ossessioni) associati ad alti livelli d’ansia e spesso accompagnati da prolungati comportamenti volti a neutralizzare il pensiero ossessivo e l’ansia (compulsioni). Almeno l’80% dei pazienti ha ossessioni e compulsioni, meno del 20% ha solo ossessioni o solo compulsioni. Le manifestazioni sintomatiche si associano ad un elevato grado di disagio e di limitazione nel funzionamento sociale, lavorativo e affettivo. La persona che soffre del Disturbo Ossessivo Compulsivo riconosce la natura patologica del proprio disagio e che le proprie ossessioni e compulsioni sono eccessive e irragionevoli.

Disturbo ossessivo-compulsivo di personalità

DOC DI PERSONALITA’

Il disturbo ossessivo-compulsivo di personalità è caratterizzato da una preoccupazione diffusa per l’ordine, il perfezionismo, e il controllo (senza spazio per la flessibilità) che in ultima analisi rallenta o interferisce con il completamento di un lavoro. La diagnosi avviene in base a criteri clinici. Il trattamento si basa sulla psicoterapia psicodinamica, sulla terapia cognitivo-comportamentale e sull’uso degli inibitori della ricaptazione della serotonina.

Disturbo ossessivo-compulsivo wikipedia

DOC WIKIPEDIA

Il disturbo ossessivo-compulsivo o DOC (in inglese obsessive-compulsive disorder o OCD) è un disturbo mentale che viene chiamato anche sindrome ossessivo-compulsiva o SOC (in inglese obsessive-compulsive syndrome o OCS). In alcuni testi è conosciuto come disturbo ossessivo-coattivosindrome ossessivo-coattiva o semplicemente come disturbo ossessivo e sindrome ossessiva e, prima dell’uscita della terza edizione rivisitata del Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-III-R), come (psico) nevrosi ossessivo-compulsiva(psico) nevrosi ossessivo-coattiva o semplicemente come (psico) nevrosi ossessiva e (psico) nevrosi coatta. In psicoanalisi è tuttora definito nevrosi ossessiva. Tale disturbo consiste in un disordine psichiatrico che si manifesta in una gran varietà di forme, ma è principalmente caratterizzato dall’anancasmo[1], una sintomatologia costituita da pensieri ossessivi associati a compulsioni (azioni particolari o rituali da eseguire), che tentano di neutralizzare l’ossessione.

Video Gallery

Richiesta assistenza e supporto

    FAQ

    Domande più frequenti sul disturbo ossessivo – compulsivo

    Come si fa a sapere se si è affetti da Doc?

    Il sintomo centrale è la presenza di ossessioni e compulsioni o sole ossessioni, per un tempo significativo della giornata (un’ora o più al giorno) che interferiscono con le attività del quotidiano (lavoro, studio, vita di relazione, cura della casa o dell’igiene ecc.).

    Come combattere l' ossessione compulsiva?

    La psicoterapia cognitivo-comportamentale costituisce il trattamento psicoterapeutico di elezione per la cura dei disturbi ossessivi. Essa, come dice il nome, è costituita da due tipi di psicoterapia che si integrano a vicenda: la psicoterapia comportamentale e la psicoterapia.

    Cosa sono le nevrosi ossessive?

    La nevrosi ossessiva o nevrosi coatta è caratterizzata dall’aspetto compulsivo costrittivo dei pensieri, dei sentimenti, delle idee e dei comportamenti del paziente.

    Perché vengono le ossessioni?

    L’ossessione nasce in genere da una preoccupazione. Se ad esempio ho paura del prossimo esame all’università oppure di superare un colloquio di lavoro o di portare a termine una vendita, è probabile che nasca in me un pensiero negativo: posso iniziare a pensare ripetutamente.

    Rassegna stampa sul tema del disturbo ossessivo – compulsivo

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie sul tuo browser o cliccando su "Accetta" ne permetti il loro utilizzo. Il sito della "La Promessa Impresa Sociale" raccoglie informazioni anonime esclusivamente di carattere statistico.

    Chiudi