Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva: Area dei Disturbi Cognitivi

Il trattamento si applica a tutti quei processi neuro degenerativi che compromettono l’uso delle facoltà cognitive ed altre patologie neurologiche.

MEMORIA | ATTENZIONE | CONCENTRAZIONE | LINGUAGGIO

MALATTIA DI ALZHEIMER E MALATTIA DI PARKINSON E DISTURBO DEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI

I disturbi cognitivi si riferiscono ad una difficoltà in una o più funzioni cognitive che possono essere la memoria, l’attenzione, il linguaggio, la concentrazione o il ragionamento. In alcuni casi sono conseguenti a lesioni cerebrali (traumi cranici, ischemie cerebrali) e possono frequentemente manifestarsi nella terza età, anche se la loro insorgenza non necessariamente è il segno di una patologia neurodegenerativa (demenza). La Malattia di Alzheimer è una patologia neurodegenerativa il cui criterio diagnostico per eccellenza è la perdita di memoria, soprattutto per informazioni recenti. Altri segnali sono il dimenticare date o eventi importanti, chiedere le stesse informazioni più volte, un sempre maggiore bisogno di contare su strumenti di ausilio alla memoria (ad esempio, note di promemoria o dispositivi elettronici) o su membri della famiglia per cose che si era soliti gestire in proprio.

Le persone che ne sono affette vedono peggiorare le proprie capacità di memorizzare informazioni della vita quotidiana, il ragionamento ed il linguaggio, fino alla compromissione della propria autonomia. La Malattia di Alzheimer si caratterizza per la perdita neuronale a livello dell’ippocampo, l’area cerebrale deputata all’immagazzinamento delle informazioni mnesiche.

I disturbi cognitivi possono inoltre manifestarsi in persone che hanno una componente vascolare importante e questo è piuttosto comune nella popolazione anziana. In questo caso i disturbi cognitivi sono dovuti a lesioni vascolari della sostanza bianca del tessuto cerebrale causate spesso a disturbi cardiovascolari, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete ed apnee ostruttive del sonno. Queste microlesioni possono determinare una difficoltà nella pianificazione, nella velocità di elaborazione delle informazioni e nell’attenzione.

Difficoltà cognitive o di memoria non necessariamente sono un segno di una condizione morbosa ma possono essere una condizione momentanea dovuta ad altre cause (depressione del tono dell’umore, ansia, eventi di vita stressanti) e possono beneficiare del trattamento di stimolazione transcranica.

Si sono notati efficaci miglioramenti della memoria, del riconoscimento e della concentrazione mentale.

 

DISCONTROLLO DEGLI IMPULSI

Sono stati sottoposti, nello studio DOMINION, questionari specifici a circa 3090 pazienti per evidenziare disturbi del controllo degli impulsi a pazienti con malattia di Parkinson in 46 centri negli Stati Uniti e nel Canada. E’ emerso che il 13,6% soffriva di almeno uno di questi disturbi: 5,7% acquisti compulsivi, 5% gioco d’azzardo, 4,3% alimentazione compulsiva, 3,5% sesso compulsivo. I disturbi erano più frequenti nei pazienti in trattamento con dopamino agonisti (rischio quasi triplicato). Altre variabili associate ad un aumento del rischio di questo tipo di disturbi erano: giovane età, essere celibi o nubili, fumo di sigaretta, e storia familiare di gioco d’azzardo.

Anche in questo caso, come nella Malattia di Alzheimer, il trattamento può essere applicato in situazioni dove il discontrollo degli impulsi non sia esclusivamente un sintomo correlato alla malattia di Parkinson.

 

 
 

Se vuoi saperne di più chiamaci ai numeri:
06.39.739.106 - 06.39.739.146
Orari di segreteria:
lunedì-venerdì 09.30 alle 19.30
oppure inviaci una richiesta di informazioni all'indirizzo:
segreteria@lapromessa.it.

 

Altri trattamenti con la Stimolazione Magnetica rTMS

 
parla con me su WhatsApp

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie sul tuo browser o cliccando su "Accetta" ne permetti il loro utilizzo. Il sito della Promessa ONLUS raccoglie informazioni anonime esclusivamente di carattere statistico.

Chiudi