trattamento riabilitativo dipendenza alimentare

I disturbi alimentari: caratteristiche, sintomi e cura

Le persone che soffrono di Binge Eating Disorder mangiano per riempire il vuoto che sentono dentro. Il disturbo è principalmente psicologico, capirne le cause aiuta ad affrontarlo. 

La Bulimia e il Disturbo da Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorder) sono i disturbi del comportamento alimentare più importanti e noti, ma ne esiste un numero ben più ampio che varia tra situazioni di normali crisi evolutive e quadri patologici.

Quali sono le caratteristiche dei disturbi bulimici e binge eating disorders

Le abbuffate ricorrenti ovvero il consumo di una grande quantità di cibo per un periodo di tempo abbastanza lungo e la sensazione di perdita di controllo sull’atto del mangiare, sono le principali caratteristiche di questo tipo di disturbi.

Spesso il soggetto mette in atto comportamenti di compenso, come il rigettare il cibo appena assunto. La frequenza delle abbuffate e dei comportamenti di compenso (almeno due volte la settimana per tre mesi) assumono valore diagnostico come indicatori di una problematicità, così come la preoccupazione estrema per il peso e l’aspetto fisico.

Quali sono i sintomi e i segnali per riconoscere un disturbo alimentare

I disturbi alimentari sono patologie molto diffuse anche tra i più giovani e, prevalentemente, interessano il genere femminile.

È possibile riconoscere i segnali che indicano un disturbo dell’alimentazione da alcuni atteggiamenti atipici: mangia compulsivamente, va in bagno subito dopo aver mangiato, ha difficoltà a mangiare in presenza di altre persone, ha una bassa autostima, il suo peso cambia frequentemente.

I principali indicatori di questa patologia sono: il peso corporeo diventa maggiore del 20% rispetto al peso ideale (calcolato in base all’età, all’altezza, al sesso e al tipo di costituzione della persona), lo scandire la propria giornata in funzione del cibo ricorrendo a ripetuti e sempre più frequenti eccessi alimentari, dove il riempirsi di cibo diventa l’unica fonte di gratificazione.

Le cause della bulimia possono essere genetiche, ambientali e psicologiche.

trattamento riabilitativo per gioco d'azzardo le soluzioni

Come curare i disturbi alimentari e binge eating disorders

Curare una persona che soffre di Bulimia o di Binge Eating Disorder comporta un inquadramento psicodiagnostico preliminare per distinguere la genesi e l’evoluzione patologica del disturbo iniziale.

La premessa fondamentale per iniziare la cura è che il paziente prenda piena consapevolezza della sua condizione e decida indipendentemente di superarla.

Trattandosi di una patologia, il consiglio è quello di rivolgersi ad un centro di cura dei disturbi alimentari. Iniziando presto un percorso terapeutico, il paziente avrà ottime probabilità di guarire dalla bulimia.
Il trattamento terapeutico-riabilitativo per la dipendenza da cibo prevede un percorso di cura personalizzato, operante nell’ambito di un modello multidisciplinare integrato, con colloqui iniziali di valutazione, motivazione al trattamento, visite specialistiche psichiatriche e psicologiche.
La fase riabilitativa comprende poi la partecipazione ai gruppi di lavoro che sono specifici per i diversi contributi professionali apportati: gruppo psicoeducativo, gruppo di sostegno psicologico, gruppo didattico-esperienziale.

Inoltre, nel nostro centro è disponibile la cura con rTMS, una nuova metodica indolore e assolutamente non invasiva. Questa nuova tecnologia è stata sperimentata e approvata dalla CE e, negli ultimi anni, sta cambiando le prospettive di cura di tutti quei disturbi e dipendenze patologiche in cui i trattamenti e le terapie a base di farmaci sono spesso risultate inefficaci.

La terapia con la Stimolazione Magnetica è particolarmente indicata per la dipendenza da cibo compulsivo (obesità psicogena).

 

PUOI APPROFONDIRE L’ARGOMENTO CLICCANDO QUI

TRATTAMENTO STIMOLAZIONE MAGNETICA
 
 

Se vuoi saperne di più chiamaci ai numeri:
06.39.739.106 - 06.39.739.146
Orari di segreteria:
lunedì-venerdì 09.30 alle 19.30
oppure inviaci una richiesta di informazioni all'indirizzo:
segreteria@lapromessa.it.

 
 
parla con me su WhatsApp

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie sul tuo browser o cliccando su "Accetta" ne permetti il loro utilizzo. Il sito della Promessa ONLUS raccoglie informazioni anonime esclusivamente di carattere statistico.

Chiudi